24 ore di Torino: nel weekend il via alla prova endurance

La quindicesima edizione de La 24 ore di Torino, uno degli eventi più attesi nell’ambito dell’ultrarunning, torna quest’anno il 9 e 10 marzo al Parco Ruffini. Il percorso pianeggiante di 1.013 metri offre un bel paesaggio naturale e coinvolgente sia per gli atleti sia per gli spettatori.

L’evento, organizzato dal Club Super Marathon Italia, attira i migliori ultramaratoneti -italiani e non- per una gara di resistenza decisamente impegnativa. La formula è semplice: chi corre per il maggior numero di chilometri in 24 ore, vince e si aggiudica, in questo caso, il titolo di Campione Italiano di 24h; oltre alla 24 Ore vi sono anche gare di 8 Ore e 100km (quest’ultima intitolata ad Attilio Liberini), che totalizzano circa 150 iscritti. Grazie al contributo dell’ASD Safatletica, quest’anno, la partenza è stata spostata sul lato di corso Trapani per offrire servizi come spogliatoi, docce calde e posti notte. 

24h di Torino: il minuto 48:42 della scorsa edizione
Foto archivio Gazzetta del Nebiolo

Nella competizione maschile, l’attenzione è sul norvegese Simen Holvik e lo spagnolo Ivan Penalba Lopez. Tra le donne, spicca l’italiana Lisa Borzani. La competizione sui 100 km sarà interessante e combattuta, con atleti come Alessio Grillini e Benito Pasquariello. Con oltre 200 atleti in gara, l’evento ha tutte le carte in regola per garantire un giorno e una notte ricchi di fatica, passione e grandi emozioni.

Rispondi

×